ATTENZIONE TORNEO 2019-20 CHIUSO

Dopo lungo ed attento studio, non ci sono possibilità per note ragioni, di riprendere in alcun modo il torneo di scacchi di Segrate anno 2019/20, che viene pertanto interrotto e non sarà aggiudicato.

A questo punto come situazione più ottimistica, ricominceremo con il classico ritrovo dopo la metà di settembre per la serata di iscrizioni con simultanea annessa.

Se ciò non fosse possibile, dal momento che dobbiamo rispettare sia le ordinanze del CPS, sia quelle del CONI, il torneo avrà inizio più avanti e sarà reso più breve tagliando dei turni.

Per tutti coloro che erano già iscritti nella stagione interrotta, il costo di iscrizione sarà annullato.


Fabio Casartelli



ATTENZIONE 8° TURNO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

Si comunica che abbiamo ricevuto ulteriori informazioni che, contrariamente a quanto diramato ieri, non ci permettono di giocare l’8° turno nella data del 2 aprile.

Al momento non siamo in grado di redigere una precisa programmazione.

Seguiranno altre informazioni tramite mail, sito e Facebook.


L’organizzazione.

ATTENZIONE 8° TURNO RINVIATO

Vista l’attuale situazione ed in ottemperanza ai dettami degli organi preposti,
SI COMUNICA
che l’8° turno del torneo di scacchi di Segrate previsto per il 12 marzo, viene rinviato alla data del turno successivo, ovvero al 2 aprile.
La data del 9′ turno sarà resa nota.

L’organizzazione.

Abbinamenti 8° turno

Di seguito gli abbinamenti del 8° turno, che si disputerà 
giovedì 2 aprile 2020.

Il Commento al 6° Turno

A cura di Fabio Delle Fave

Nel sesto turno del XXVI Torneo di Segrate, ritorna l’equilibro in testa alla classifica.

L’ex capolista Corletto, nello scontro con Santelli, nel salvare un pezzo, lascia un pedone passato al suo avversario, che nel finale di Torri, risulta decisivo per la vittoria finale.

Ai due nuovi primatisti, si aggiunge Casartelli, che approfitta di una vittoria a forfait su Montagner.

A 4.5 punti e quindi di poco staccato del terzetto in testa, c’è Moreschi, anche lui con un punto facilmente guadagnato dalla mancata presenza di Pioggia.

Questo turno di gioco però, si porta agli onori della cronaca per il numero elevato di forfait, ai due già elencati, si aggiunge anche la vittoria di Bradascio su un assente Fusco, quindi le gare giocate sono solo 8 su 12 di cui 4 finite pari.

Delle Fave ci prova in ogni modo a scardinare il fortino di Stanca, ma senza riuscirci e quindi la divisione della posta è inevitabile, mentre per Loconsolo G. lo scacco perpetuo gli permette di salvare una partita che per la troppa attenzione a cercare il matto, lo stava mettendo in difficoltà di materiale contro Amoroso.

Pareggio anche tra Trinca D. e Padovan, in una gara dove i giocatori chiudono con i pedoni, tutte le colonne per poter giocare, invece Trussardi ha di che mordersi le mani contro Cavadini, il finale era a lui più favorevole, ma alcuni errori hanno portato alla conclusione in pareggio.

Vince Ripepi su Padolecchia una gara di pezzi leggeri che si sviluppa maggiormente nel finale, e fa il punto pieno anche Loconsolo L. su un Vaccari che perde due pedoni che alla lunga si sono fatti sentire.

Infine un doppio di Cavallo, premia Morosi nella gara con Trinca A.

Turno n.7 che si disputerà il 20 febbraio 2020, ma nel frattempo, il 6 febbraio, si è tenuta la manifestazione scacchistica “A te la mossa” nella quale si sono cimentati 7 giocatori. 12 punti elo segrate li ha presi Fabio Delle Fave che ha indovinato 7 mosse sulle 12 proposte, totalizzando 17 punti, 6 punti vanno a Andrea Bianchi che ha fatto 15 punti e 3 punti sono assegnati a Cavadini, che si è fermato a 11 punti totali.

Trovate questo articolo anche qui.

Abbinamenti 7° turno

Di seguito gli abbinamenti del 7° turno, che si disputerà 
giovedì 20 febbraio 2020.

Il Commento al 5° Turno

A cura di Fabio Delle Fave

Continua la marcia solitaria di Corletto dopo il sesto turno del XXVI Torneo di Segrate.

In prima scacchiera, opposto a Delle Fave, la vittoria va al primatista in una gara dove entrambi i giocatori non si sono risparmiati nell’attacco, dando vita a una partita essenzialmente divertente, il punto però lo fa il Bianco che prendendo diversi rischi tra cui perdita di pedone e qualità, sfrutta il posizionamento migliore dei pezzi e il fatto che il Nero, in forte zeitnot, commette un errore e prende matto.

Ora gli inseguitori sono diventati 3 e tutti distanti un punto dal capolista, Casartelli ha ragione di Ripepi solo nel finale, dove l’avversario perde materiale anche perché è a corto di tempo, Santelli sfrutta una svista di Pioggia che non vede una spinta di pedone che gli fa perdere un pezzo e infine l’outsider Montagner trova nel finale, un doppio di Cavallo determinante per vincere la gara contro Morosi.

E poi a 3.5 punti, che tenta di risalire in classifica, c’è il campione uscente Moreschi, che vince con esperienza, il finale di pezzi leggeri contro Amoroso.

Il primo turno del nuovo anno vede un’unica patta, è quella tra Cavadini e Trinca A. i giocatori danno vita a un match dove decidono di non farsi tanto male, mentre la Spoto-Bianchi, non viene disputata per assenza di entrambi i giocatori, quindi viene decretata la sconfitta per entrambi e questo significa l’eliminazione dal torneo per il Bianco per le troppe assenze e la quinta sconfitta in altrettante partite per il Nero.

Continua la crisi di Bradascio, ancora sconfitto questa volta da Loconsolo L. che guadagna un pezzo e lo tiene stretto fino alla fine, invece ironia della sorte, il fratello Loconsolo G. perde un pezzo nella gara contro Stanca che da esordiente del torneo, si porta a 3 punti in 4 gare giocate perdendo solo contro il primo in classifica.

Le ultime gare di giornata riguardano lo scontro tra i non più giovanissimi Trussardi e Trinca D. che viene vinto dal primo perché riesce a guadagnare un pezzo che a lungo andare fa la differenza, ma la partita non è stata avara di emozioni, mentre a Vaccari basta piazzare le Torri in settima traversa per infliggere il matto a Fusco. Infine Padolecchia, fa un punto essenzialmente senza particolari problemi contro Padovan.

Turno n.7 in programma il 30 gennaio 2020, ma il 6 febbraio, avrà luogo la particolare serata “A te la mossa” che metterà di fronte gli scacchisti a pensare a cosa giocano i GM quando si trovano in momenti cruciali del gioco. In palio, oltre che il premio “Miglior Analista” 12 punti Elo Segrate per il migliore di serata e 6 e 3 punti per secondo e terzo calssificato.



Trovate questo articolo anche qui.

Abbinamenti 6° turno

Di seguito gli abbinamenti del 6° turno, che si disputerà 
giovedì 30 gennaio 2020.

Risultati quinto turno

Ecco i risultati completi del quinto turno, giocato in data 09/01/2020

Il Commento al 4° Turno

A cura di Fabio Delle Fave

Massimo Corletto è campione d’inverno del XXVI torneo di Segrate.

Il temporaneo titolo, che viene assegnato quando la competizione si trova a metà del suo svolgimento, arriva con la vittoria in prima scacchiera su Pioggia, che era con lui a pari merito al primo posto prima della disputa del quarto turno, a cui si aggiunge la contemporanea sconfitta dell’altro primatista Santelli, che viene sorpreso dal finora imbattuto Ripepi.

Quindi in testa alla classifica rimane un solo giocatore, che distanzia di un punto i suoi ex compagni di fuga, a cui si aggiungono Casartelli, che non ha grossi problemi a superare Loconsolo G., Montagner, che opposto a Padolecchia sfrutta i numerosi errori dell’avversario e Delle Fave che trova un Amoroso che perde un pedone subito in apertura e non riesce più a recuperare.

A 2.5 punti, cercano di non restare attardati Morosi, che trova una bella vittoria contro Vaccari sfruttando l’importanza dei pedoni centrali avanzati, e il campione uscente Moreschi, che guadagna quasi subito un pezzo a Cavadini e chiude senza problemi una gara mai in discussione.

Il turno pre-natalizio vede tutte le gare in programma disputate e non registra patte, ma c’è da segnalare la quarta sconfitta consecutiva di Bianchi, che contro Loconsolo L. cambia i suoi Alfieri con i Cavalli dell’avversario e poi a corto di idee, finisce per subire l’avversario senza un minimo di controgioco.

Sembra in crisi Bradascio, seconda sconfitta consecutiva per lui, questa arrivata ad opera di Padovan, che inventa un pseudo sacrificio per conquistare una qualità, mentre c’è gloria per Stanca, che porta a promozione due pedoni e per Fusco, c’è poco da fare.

Vittoria essenziale per Trinca A., un pedone avvelenato del Bianco ingolosisce il Nero e nel catturarlo, Trussardi perde un pezzo, mentre merita un platonico premio fair-play Trinca D. che fortemente influenzato, invece di lasciare la vittoria a forfait a Spoto, decide lo stesso di venire a giocare, ma resiste stoicamente solo 12 mosse prima di arrendersi. Un gesto importante che dimostra che a volte, il piacere di giocare a scacchi e il rispetto per gli avversari in un torneo dove non si vincono premi che cambiano la vita, è più forte di precarie condizioni di salute.

Il prossimo turno sarà disputato il 9 gennaio 2020 e sarà il primo del nuovo anno, ma il comunicato di questo turno, include anche l’appuntamento classico del torneo lampo di Natale, dedicato alla memoria di Massimo di Nardo. Ha trionfato Beltrami, che però quest’anno non si è iscritto al torneo, quindi non guadagna i 12 punti in palio, che invece vanno a Delle Fave, giunto al quinto successo consecutivo in questa competizione, 6 punti vanno al terzo classificato Casartelli, mentre 3 punti di miglior piazzato del torneo di Segrate, se li aggiudica Bradascio.

Trovate questo articolo anche qui.