Il Commento al 2° Turno

A cura di Fabio Delle Fave

Comincia a sgranarsi la classifica del XXVI Torneo di Segrate, dei 12 capolisti del primo turno, sono rimasti a punteggio pieno solo in 5.

La vittoria più facile di tutti la ottiene Pioggia, che si avvantaggia del forfait di Cavadini, ma anche per Corletto, il punto arriva molto facilmente visto l’errore in apertura di Padovan che perde subito un pezzo. Bene anche Casartelli che ottiene un pezzo in più contro Bradascio, e Santelli, che trova una interessante combinazione di matto ai danni di Montagner. Chi invece soffre terribilmente è Delle Fave, la partita contro Vaccari è una girandola di emozioni, prima il Bianco cede le Torri per la Donna, poi fa lo stesso contro sacrificio per evitare guai peggiori e il finale da studio di Alfiere contro Cavallo è vinto dal primo colore dopo 59 mosse e tanta fatica.

“Stecca” invece il campione uscente Moreschi, nell’unico pari di questa edizione del torneo, Padolecchia si rivela avversario difficile da sconfiggere e addirittura per un eccesso di prudenza, si accontenta della divisione della posta in posizione che appare migliore.

Dopo il KO del primo turno, pronto riscatto di Morosi, che fa suo il match contro Bianchi, mentre Stanca e Amoroso, portano a casa due finali vincenti (il primo di Donne, il secondo di Torri) contro Trussardi e Loconsolo L.

Destini avversi per i Trinca, purtroppo ancora sconfitti, Dario si rivela troppo goloso nel cercare di conquistare materiale a Loconsolo G. che invece pensa (e ci riesce) a dare matto al suo avversario, Andrea invece trova un Fusco irresistibile, che inventa un attacco devastante sul lato di Re arrivando a giocare con due Regine in scacchiera.

Ultima nota di giornata riguarda la scontro tra i due esordienti  Spoto e Ripepi, vince il Nero, sfruttando anche un sacrificio di qualità del Bianco che non sembrava obbligato.    

Prossimo turno di gioco il 7 novembre 2019 dove ci saranno inevitabilmente i primi scontri al vertice per vedere chi va in fuga, per chi può tenere il passo e per chi, ancora a zero punti, può finalmente rompere il ghiaccio con la possibile conquista del successo stagionale.



Trovate questo articolo anche qui.